Ancora di buoni propositi

Sulla scia dell’articolo precedente vorrei tornare a parlare di buoni propositi.

Io sono assolutamente favorevole ad averne, ma penso appunto che sia la motivazione che abbiamo dentro di noi a farci raggiungere i nostri obbiettivi.

Un’altra cosa in cui credo molto però è PICCOLI PASSI, GRANDI DISTANZE.

E’ bello e giusto avere dei traguardi da voler raggiungere, più o meno grandi, ma credo sia più importante pensare a quello che possiamo fare oggi, giorno per giorno per realizzare i nostri desideri.

Se per esempio penso che entro Agosto 2021 voglio perdere 20 chili, nemmeno mi ci metto a ragionare su come potrei fare, nella mia testa si innesca un meccanismo per cui penso che ho a disposizione un anno intero per raggiungere questo obbiettivo, così nel frattempo mi concedo diverse cene fuori con le amiche, in palestra sì, ci vado, ma saltuariamente e così mi ritrovo a dicembre senza aver perso nemmeno un etto.

Ha senso? Non credo…almeno per me non ha mai funzionato.

Ultimamente e per tante circostanze diverse mi sono sentita dire questa frase, “piccoli passi, grandi distanze” e penso che possa essere la soluzione giusta per me.

Come ho scritto sopra, è bello avere obbiettivi più o meno grandi, anche io ne ho, ma per raggiungerli penso a quello che posso fare quotidianamente.

So qual è il macro obbiettivo, ma per raggiungerlo ogni giorno devo fare qualcosa, ogni giorno devo attivare un piccolo cambiamento nel mio modo di fare, di pensare.

Se per esempio l’obbiettivo è perdere peso, non possiamo pensare che 2 mesi di palestra e il digiuno totale possano essere la soluzione. In questo caso è essenziale affidarsi a degli esperti (nutrizionista e personal trainer) che ci diranno cosa fare per 365 giorni, nessuno ci darà consigli miracolosi last minute! Ogni giorno è importante, non lo sprint finale, che di solito non serve a nulla, la fatica deve essere quotidiana e costante perché penso che alla fine la soddisfazione sarà più grande!

Ikea time

In questi giorni di ferie sono stata a fare un giro all’Ikea (tra l’altro sembrava che tutti quelli rimasti a casa, si fossero ritrovati lì ;-)).

Penso di non essere l’unica che non appena mette piede in questo negozio inizia a fare progetti mentali che rivoluzionerebbero l’intera abitazione, tra la possibilità di creare e personalizzare gli spazi interni ed esterni e tutti i vari complementi d’arredo e soprammobili , ogni giorno, ogni spazio in casa cambierebbe forma, dimensione e colore!

Vivo nel mio appartamento da giugno 2019, ho comprato casa l’anno scorso dopo aver vissuto 3 anni in affitto, volevo una casa che fosse mia e basta per una serie di sfortunati eventi precedenti.

Non con pochi sacrifici devo dire, ma sono fiera di essere riuscita in questa piccola impresa da sola, senza l’aiuto di nessuno. Ho fatto il necessario all’inizio, ma non nego che mi piacerebbe ristrutturare alcune parti di casa, per esempio mi piacerebbe cambiare i pavimenti, rifare parzialmente i pensili della cucina, ristrutturare completamente il bagno, ma ahimé sono progetti ambizioni e costosi che al momento non mi posso permettere quindi le mie doti di architetto devono restare in stand by.

Mi sono concessa però l’acquisto di piccole cose e già solo con questo la casa sembra avere un aspetto diverso, per esempio è bastato mettere una tenda e una zanzariera sul balcone perché la casa risultasse più ombreggiata e fresca, oppure comprare un carrellino a 2 ripiani che ho inserito nel sotto lavello in cucina in modo che lo spazio fosse più ordinato.

Mi sono anche regalata (attenzione! ;-)) dei nuovi canovacci e un tiragraffi nuovo per i miei gatti.

Si comincia dalle piccole cose per finire a realizzare i progetti più importanti, piano piano e un passo alla volta sono sicura che riuscirò a creare la casa dei miei sogni!

E voi? Avete sogni nel cassetto “casalinghi” da realizzare?